Vivere in salute
Lo staff novità Orari e turni Il laboratorio Certificazione iso La farmacia omeopatia Domande comuni Dove siamo Contatto show room Servizi offerti
Lampe Berger Vital Vera
 
   
 

VIVERE IN SALUTE

LA PROTEZIONE SOLARE NEL BAMBINO

Il sole è indispensabile per la crescita del bambino, infatti i suo raggi favoriscono la formazione della vitamina D, che regola la calcificazione delle ossa.
Per questo è utile che il bambino, già dalle prime settimane di vita, venga esposto direttamente al sole e all’aria aperta, con moderazione e ricordandosi sempre dell’importanza della protezione solare, per prevenire eventuali rischi in età adulta. sole e bambini

Ecco le caratteristiche che deve avere un prodotto antisolare per essere adatto ai bambini:

  • L’elevato fattore di protezione (da un minimo di 30, meglio se 50).
  • Il rapporto tra il fattore di protezione per i raggi UVB e gli UVA deve essere bilanciato.
  • L’eccipiente del prodotto deve essere particolarmente adatto alla pelle molto sensibile del bambino, quindi non irritante, emolliente e lenitivo.
  • Una buona resistenza all’acqua, considerando che i bambini passano la maggior parte del tempo a giocare in acqua.

Fare attenzione ai prodotti privi di filtri chimici, contenenti solo sostanze minerali, perché hanno un fattore di protezione più basso.

Suggerimenti utili per l’esposizione al sole dei bambini:

  • I bambini devono evitare l’esposizione al sole nelle ore centrali della giornata: dalle 11 alle 15, d’estate dalle 12 alle 16; oltre al rischio della temibile scottatura, può sopravvenire il colpo di calore con comparsa di febbre e perdita di liquidi (disidratazione).
  • Esporre i bambini al sole in modo graduale e progressivo.
  • Ricordarsi che il sole si prende anche in acqua. In acqua il calore si sente di meno, quindi viene a mancare il campanello d’allarme per le scottature e l’effetto delle creme protettive, anche quelle resistenti all’acqua, è nettamente diminuito.
  • Non dimenticare di idratare sempre bene il bambino, dandogli molta acqua da bere, ricorrendo anche a bevande non fredde, da somministrare di frequente. Il bambino non deve mai avere sete.
  • Alimentare il bambino con una dieta ricca di frutta e antiossidanti. Molti tipi di frutta, in particolare quelli di colore verde o giallo-arancione, oltre ad essere ricchi di acqua, contengono il betacarotene e la vitamina C.
  • Al mare tenere quanto più possibile i bambini al riparo, sotto l’ombrellone.
  • Ricordarsi che le nuvole ed il vento non offrono alcuna protezione. Le nuvole lasciano passare una notevole quantità di raggi UV, ed il vento, abbassando la temperatura della pelle, permette l’esposizione al sole per periodi più prolungati, aumentando i rischi.
  • In piena estate, quando non è possibile evitare che il bambino si esponga nelle ore critiche, è necessario proteggerlo con abiti leggeri, preferibilmente di colore scuro, un cappello con visiera e ed occhiali da sole.
  • Fare abbondante uso di creme solari. Preferire le creme resistenti all’acqua, ma riapplicatele ogni 2-3 ore e dopo il bagno, in quantità molto abbondante.
  • Evitare l’applicazione di profumi o cosmetici prima dell’esposizione al sole. Infatti, soprattutto i profumi, possono rendere la pelle più sensibile al sole e provocare arrossamenti e macchie.
  • Dopo l’esposizione al sole, applicare una crema a base di antiossidanti (vitamina C, vitamina E, zinco, selenio).